//
post

Prossime date

Verba Performa 3 _ Scienza e Letteratura_19 marzo Teatro Espace (Torino)

VERBA PERFORMA – Storia, scienza e letteratura a Teatro

Concept
Il teatro è arte di parole, gesti, azioni, oggetti del presente ma tesi a rappresentare passato e futuro. “Verba Performa: storia, scienza e letteratura a Teatro”, cinque appuntamenti nei quali il teatro si mette al completo servizio della parola per raccontare storie a volte lontane nel tempo ma sempre vicine nella memoria. Fernando Pessoa, Giulio Cesare, Archimede, Eusebio e Gisella Giambone, Anna Politkovskaja saranno presenti di volta in volta assieme a musicisti ed esperti per raccontare vicende tra loro tanto distanti quanto preziose nella loro genialità, coraggio e umanità.

- Programma mercoledì 19/3
Ore 21:00 “La Morte di Archimede” di e con Giulio Valentini, musica di Simone Campa
Ore 21.45 Performance teatrale di Maria Rosa Menzio dal titolo “La Terza Mela e Leonardo” a presentazione del “La Terza Mela. La Scienza va a Teatro”, Hoepli edizioni.
Sarà presente al dibattito successivo agli spettacoli la prof. Livia Maria Giacardi (Matematiche complementari – Università degli studi di Torino)

—-

LA MORTE DI ARCHIMEDE
di e con Giulio Valentini
Musica di Simone Campa

Le ultime parole di Archimede, rivolte al soldato romano che stava per ucciderlo furono : “Noli turbare circulos meos”, “non rovinare i miei cerchi”. Racconteremo dunque la storia di uno dei più grandi scienziati e fisici dell’antichità a partire da quel 212 a.C., anno del sacco romano di Siracusa. Dal contesto storico e la realtà politica siciliana di quel periodo arriveremo a parlare della vita e delle invenzioni del celebre scienziato che con “un punto d’appoggio sollevò il mondo”.

—-

LA TERZA MELA E LEONARDO
Performance teatrale di Maria Rosa Menzio a presentazione del “La Terza Mela. La Scienza va a Teatro”, Hoepli edizioni.

—-

Dibattito successivo agli spettacoli con gli autori delle performance con e la prof. Livia Maria Giacardi (Matematiche complementari – Università degli studi di Torino)

—-

AUTORI
Giulio Valentini, scrittore, drammaturgo, attore e blogger (www.giuliovalentini.it). Laurea in Lettere alla Sapienza di Roma e un master in Copywriting al Politecnico di Milano, pubblica il libro “Supplizi, Supplì e Metempsicosi”, il Filo editore. Ha realizzato alcuni spettacoli presenti nei circuiti del teatro di ricerca:
- “Come La Pioggia Cade Ridendo” (Premio RomaNatura 2010),
“L’Uomo Ponte” (Finalista CortoTeatro Ancona 2011), “Soggetti Interdentali” (Fringe Festival di Curitiba, Brasile nel 2012), “Memorias de um Duplo” (Fringe Festival di Curitiba, Brasile 2014),
“Il Prigioniero numero 13. I Tradimenti della Lingua e del Silenzio nelle prigioni siriane” dal libro di Faraj Beyraqdar.
Collabora come drammaturgo con il Núcleo Adega de Teatro e Teatro Lìquido alla realizzazione dello spettacolo “Ella – Lugar que Lleve Dentro”, spettacolo in lingua spagnola e portoghese.
Con lo spettacolo “Pensavo Fosse Amore Invece Avevi il Gatto” ha collaborato con numerose associazioni per la tutela di animali domestici in genere e gatti in particolare. Nel 2016 in occasioni dei 10 anni dalla morte di Anna Politkovskaja, ha messo in scena lo spettacolo: “Sulla Verticale del Potere: Anna Politkovskaja e la Russia di Putin”.
Ha anche realizzato short movie come “Due Cuori e una Sottana”, Besame Mucho – Against the abandonment of animals, “Drum Drama” e “Daniel Zamudio” che si avvale del patrocinio della omonima Fondazione cilena, nella direzione di mantenere vivo il ricordo di un ragazzo vittima della barbarie e dell’omofobia. Nel 2016 ha realizzato con il patrocinio dell’ANPI di Ortica (Milano) un percorso di teatro e scrittura creativa sul periodo della Resistenza.
Dal 2017 ha iniziato il progetto “Teatro in Classe” realizzando diversi spettacoli di carattere didattico che sono stati proposti nelle scuole tra gli altri: “La Morte di Archimede”, “Vota Giordano Bruno”, “Come Giulio Cesare”, “Pessoa Esoterico”, “Post Orwell”, “Ottavio Bottecchia e altre storie di dissidenza al Fascismo”, “Pepe Mujica y la Tronca”. Ha realizzato il festival musicale di strumenti curiosi detto: HandPan Festival e il Festival letterario Janus Liber.

Simone Campa Musicista polistrumentista, cantante e percussionista. Direttore artistico, attore e performer. Specializzato in colonne sonore per il teatro. Suonoterapeuta e ricercatore.
Attualmente in tournée con l’attore Silvio Orlando, con il reading musicale del romanzo La Vita Davanti a Sé di Romain Gary (produzione 2017 Il Circolo dei Lettori – Festival Torino Spiritualità – Il Cardellino srl) per cui ha ideato, composto, diretto ed interpretato dal vivo le musiche ricreando le ambientazioni e le sfumature etniche presenti nell’opera ambientata nella Belleville nell’immediato dopoguerra. La Vita Davanti a Sé é stato realizzato in diretta per Radio Tre Rai in occasione di Materadio 2018 – Matera Capitale Europea della Cultura, e per Milano Book City 2018, in occasione della presentazione della nuova edizione illustrata del libro a cura dell’editore Neri Pozza. Lavora in ambito teatrale dai primi anni 2000, componendo, curando e realizzando live colonne sonore e commenti musicali di spettacoli e reading. Per l’attore e regista statunitense John Turturro, reso famoso da produzioni Hollywoodiane e da una collaborazione consolidata con i Fratelli Coen, ha musicato fiabe di Basile, Pitrè e Calvino per lo spettacolo Fiabe Italiane / Italian Folk Tales (produzione 2010 Teatro Stabile Torino) partendo da registrazioni sul campo realizzate in Italia negli anni 50 dall’etnomusicologo statunitense Alan Lomax. Per il regista Cesare Lievi ed il compositore e jazzista Germano Mazzocchetti ha eseguito le musiche in scena, comparendo tra gli attori come guitto clown musicista settecentesco in Leonce und Lena di Georg Büchner (produzione 2016 TPE Teatro Piemonte Europa). Ha ideato e realizzato per gli attori Alessio Boni, Maria Amelia Monti ed il drammaturgo Edoardo Erba le musiche per Lo Stesso Mare, lettura di poesie e composizioni letterarie di autori del Mediterraneo (produzione 2017 CMC Nido di Ragno).
Ha realizzato su richiesta dell’USI – Università della Svizzera Italiana, la colonna sonora per la trasposizione teatrale di fiabe tradizionali del cantone svizzero dei Grigioni, raccolte nel libro Tre ore a andare, tre ore a stare, tre ore a tornare (2013), insieme all’attrice e cantante Maria Augusta Balla, con cui lavora da diversi anni in numerosi progetti teatri e musicali a livello internazionale. Su commissione della Reggia di Venaria Reale (Torino), ha ideato e prodotto il format Le Fiabe Italiane in Musica, realizzato ogni anno dal 2014 al 2018 con oltre 20 musicisti appartenenti a varie minoranze linguistiche presenti in Italia e 10 attori di diverse provenienze regionali e specializzati nello storytelling e nell’arte del “cantastorie”. Maggiori informazioni su: www.simonecampa.com

- Maria Rosa Menzio. Laureata in Matematica, specializzata in Filosofia della Scienza, a suo nome è un teorema di Geometria Simplettica. Per il Progetto “Teatro e Scienza” ha messo in scena i suoi testi: “Mangiare il mondo”, TEMA della MEDICINA, “Padre Saccheri” TEMA della GEOMETRIA, “Fibonacci” TEMA dei NUMERI, Senza fine, TEMA del TEMPO, “Il Mulino”, TEMA dell’UNIVERSO, “Inchiesta assurda su Cardano” TEMA delle EQUAZIONI, “Carteggio celeste” TEMA dello SPAZIO. Ha insegnato alla scuola Holden di Torino ed ora è docente di “Teatro e Scienza” in un modulo al Master di Comunicazione della Scienza dell’Università di Cagliari. Dirige la Rassegna “Teatro&Scienza” all’Unione Collina Torinese. Fra le sue pubblicazioni: nel 2005: “Spazio, tempo, numeri e stelle” (Teatro e Scienza 1) Bollati Boringhieri, Torino, e nel 2007: “Tigri e teoremi (scrivere Teatro e Scienza)”, Springer Italia, Milano.

OSPITE:
– Livia MariaGiacardi a partire dalla tesi di laurea ha sempre svolto ricerca nell’ambito della Storia delle Matematiche, interessandosi in particolare della storia delle geometrie non-euclidee in Italia e della matematica a Torino e in Piemonte, riservando particolare attenzione all’analisi degli strumenti matematici e dei metodi, oltre che al recupero e all’edizione critica di documenti inediti. Negli ultimi anni ha rivolto la propria attenzione anche alla storia dell’insegnamento della matematica in Italia con riferimento al contesto internazionale.
È autrice di numerose pubblicazioni di storia delle matematiche, libri e articoli, sia di tipo specialistico, sia di carattere divulgativo.
Nell’ambito del Progetto Lauree Scientifiche si adopera per introdurre l’uso della storia della matematica nell’insegnamento secondario della matematica.

INFO, COSTI E PRENOTAZIONI:
prenotazioniespace@gmail.com