//
LA PARABOLA DEI TALENTI

LA PARABOLA DEI TALENTI – L’arte per riscoprire la creatività perduta

L’essere umano è un organismo perfetto ed ogni uomo e donna di questa terra è in grado di creare un capolavoro unico e irripetibile. Cosa è successo allora per portarci a questo livello di smarrimento? La società in cui viviamo tende ormai a considerarci non tanto come individui unici quanto piuttosto come membri di una qualche categoria: giornalista, medico, politico, manager, disoccupato, studente, anziano, giovane.

Tendiamo a costringerci in un percorso predefinito che, a partire dalla scuola, ci dice come dobbiamo essere e a quali regole dobbiamo attenerci per essere considerati idonei al sistema. Il mondo in cui viviamo ci porta sempre di più ad orientarci verso il rispetto di una serie di obblighi: l’obbligo di lavorare dieci ore al giorno, di spendere il giusto, di tornare a casa ad una certa ora, di tranquillizzare nostra moglie o nostro marito, di soddisfare il capo, di pagare le tasse.

E quella creatività che è insita in ognuno di noi, che ci rende esseri unici e irripetibili, finisce sepolta da quintali di polvere al punto da non sapere più se esiste davvero o se è soltanto una romantica utopia.

Forse dovremmo solo rimettere in discussione l’intero modello, diminuire i consumi, eliminare l’immenso superfluo, lavorare meno e dedicare molto più tempo alla comprensione di noi stessi.

Ma noi non vogliamo fermarci all’enunciazione di una teoria, vogliamo fare qualcosa che produca un risultato, piccolo, infinitesimale ma reale da cui poi ciascuno possa partire per l’elaborazione che ritiene più opportuna.

Ecco perché partiamo da qui.

Vogliamo creare uno spazio creativo in cui chiunque di noi possa esprimere il proprio potenziale artistico e di pensiero e che ci porti a capire che quello che produciamo è un evento unico e irripetibile. Un capolavoro.
Ecco come nasce la Parabola dei Talenti.
Un seminario che si sviluppa attorno alla passione per la scrittura e il teatro civile ma in cui ciascuno può venire ad esprimere il proprio pensiero su un tema attraverso la forma di arte che ritiene più opportuna: brevi racconti, short movies, pittura, poesia, musica, danza o la semplice parola.

Ma la Parabola dei Talenti vuole essere qualcosa di più: non un semplice corso di scrittura creativa e teatro ma un punto di incontro tra arte e formazione.
L’obiettivo formativo consiste nello scrivere e raccontare storie legate al proprio mondo interiore avendo la possibilità attraverso un percorso creativo di trovare una soluzione che non hanno provato per timore, impossibilità o mancanza di opportunità.
Chissà che non ci si accorga che quella “folle” soluzione scelta, una volta scritta e messa in scena, non sia davvero quella giusta…perché come diceva Arthur Schopenhauer “Vita e sogni sono fogli di uno stesso libro: leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare”.

Esperienze precedenti:
Condotto in collaborazione con Davide Tassi, ottobre/maggio 2010, Spazio Informale, via dei Cerchi 75 (RM)