//
FOTO

Il cervello è un muscolo strano e il mondo uno strumento musicale. C’è una fetta biscottata che mi piace. Non è tanto differente dalle altre eppure c’è qualcosa di lei che mi attrae. Da quando l’ho incontrata la prima volta al supermercato ho avuto voglia di strapparle di dosso la confezione.
È così carina che sembra una cartolina illustrata, cioè in realtà non la vedo bene però a giudicare dai contorni…è così carina che se avessi la possibilità di mangiarmela, forse non avrei voglia di farle fare quella brutta fine nel caffèlatte la mattina: magari studierei un altro modo! È così carina che se anche mi lasciasse delle briciole nel letto sono convinto che non potrebbero mai graffiarmi la schiena.
Il cervello è un muscolo strano e il mondo uno strumento musicale. Un giorno le rivolgerò la parola. Per ora faccio foto e rifletto.